Gli appuntamenti di Parteciparte / Teatro dell’Oppresso

Parteciparte nei prossimi giorni organizzerà un laboratorio di teatro forum sul maschile per uscire gioiosamente e definitivamente dalla caverna , uno spettacolo sull’amore, dove il pubblico può intervenire e degli interventi di teatro invisibile nelle farmacie.

  • 8 marzo, 17.30, Amore Mio alla casa internazionale delle donne
  • 9 marzo, 14.15: L’uscita dalla caverna, un laboratorio di TdO sul maschile
  • 9 marzo, 19.30: Riunione per il teatro invisibile nelle farmacie
  • 15 marzo, Teatro Invisibile in tutta Italia…una volta usciti dalla caverna, gli uomini vanno in farmacia e chiedono la pillola del giorno dopo.
8 marzo, 17.30Amore Mio alla casa internazionale delle donne

Nel quadro della presentazione del preziosissimo libro “Infiniti amori” di Barbara Mapelli e Alessio Micelli alla quale partecipiamo, porteremo anche Amore Mio il nostro spettacolo di teatro forum dove il pubblico può intervenire. Questo spettacolo ci permetterà di affrontare con il pubblico tre questioni: chi si separa sparisce? cura contro protezione ? come si esce o si aiuta a uscire da una relazione dannosa?

La presentazione comincia alle ore 15.30 al caffè letterario della Casa Internazionale delle Donne, via della Lungara 19. Lo spettacolo alle ore 17.30. Posti limitati.

 

9 marzo, 14.15

L’uscita dalla caverna, un laboratorio di TdO sul maschile

Quest’incontro è una grande consulta popolare per permettere a tutti/e di raccontarci il maschile che vogliono de-costruire e quello che vorrebbero costituire.

Affronteremo questo tema attraverso giochi ed esercizi divertenti e progressivi, che ci permetteranno di mettere in scena le situazioni più delicate, vissuti maschili, problemi irrisolti, nodi da sciogliere tutti insieme per definire collettivamente, poco a poco, il maschile che vogliamo.

Da quest’incontro un gruppo ristretto di persone interessate lavorerà all’elaborazione di uno spettacolo ispirato dalle scene e storie raccolte durante il laboratorio.

Orario 14.15-19.30

Costo 10€, se porti un amico, uno di voi non paga.

Quote blu: stesso numero di uomini che di donne

Luogo: casa del parco delle energie, via Prenestina 175, la casa di vetro in fondo.

iscrizioni: parteciparte@gmail.com

 

9 marzo, 19.30

Incontro per il teatro invisibile nelle farmacie

15 marzo dalle 15.00, gli uomini vanno in farmacia!

Alcuni uomini hanno deciso di andare nelle farmacie che fanno obiezione di coscienza, per chiedere la pillola del giorno dopo…

Si tratta di andare a raccontare, a voce alta, al proprio vicino nella fila della farmacia, con umorismo e sincerità, quella volta in cui abbiamo messo una donna a rischio di gravidanza indesiderata.

Si tratta di fare emergere che non sono le donne a mettersi incinte da sole e che quindi penalizzare loro è un assurdità oltre che una bassezza.

NB: il farmacista è fuori legge rifiutando di darvi la pillola del giorno dopo che non è un abortivo ma un contraccettivo.

Questo lavoro di gruppo nelle farmacie si svolgerà in due modi:

  • con tecniche teatrali, preparando bene i dialoghi, i personaggi contrastanti, un reazionario, uno che ha fretta e non se ne frega di niente, uno che viene per comprare condom ma non ce la fa più talmente aumentano in Italia (più cari del mondo con l’Arabia saudita…)
  • come momento di autocoscienza maschile in pubblico, raccontando semplicemente intorno a sé nella fila quello che è successo quella volta (facendo sempre come se fosse avvenuto la notte passata) e cercando di ragionare su cosa vuole dire politicamente.

Ci sarà una breve riunione informativa il 9 marzo alle 19.45, alla casa del parco delle energie, via Prenestina 175, (la casa di vetro in fondo).

L’azione avrà luogo il 15 marzo. Alle ore 15.00 per teatralizzare gli interventi che cominceranno alle ore 17.00. Ci ritroveremo poi alle ore 19.30 per analizzare e chiudere la giornata. E’ consigliata la partecipazione al laboratorio del 9 marzo per conoscere meglio il metodo teatrale e prendere confidenza con il gruppo. Chi vuole semplicemente avviare dibattiti nelle farmacie, partendo da se (e di quella volta…) lo può tranquillamente fare in modo autonomo, anche da solo, chiedendo la pillola laddove non ce l’hanno.

*** Per iscrizioni/informazioni scrivere a parteciparte@gmail.com ***

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...